Storia

com'è nata lumen center Italia

Com'è nata Lumen Center Italia

L’azienda nasce nel 1976 come LUMEN CENTER nella città provenzale di La-Fare-les-Oliviers, sotto la direzione artistica del designer francese Gilles Derain; esponente di rilievo del design contemporaneo francese, Derain fu tra i primi estimatori e studiosi dell’UAM – Union des Artistes Modernes, movimento artistico attivo tra il 1928 e il 1958, che confluì poi nel movimento moderno internazionale.
L’Union des Artistes Modernes annoverava tra i suoi membri e fondatori, designer e architetti tra i quali il celebre Jacques Adnet, che nel 1960 divenne direttore dell’École Nationale Supérieure des Beaux-Arts, posizione che mantenne fino al 1970.

Designer francese Gilles Derain

Grazie al suo insegnamento, Gilles Derain impronta il proprio approccio stilistico e progettuale al design dimostrandosi degno erede della lezione del modernismo internazionale, raccogliendo e perpetrando l’importante eredità artistica di Adnet: un esempio tra tutti è la lampada MCP (Merci Chareau Pierre), realizzata da Derain nel 1979 che costituì un enorme successo commerciale, al punto da essere inclusa nella collezione permanente del Museo di Arti Decorative di Montreal.

Designer francese Gilles Derain
Collaborazione con Designer francesi

Collaborazione con Designer francesi

Nel 1992, LUMEN CENTER viene rilevata da un imprenditore milanese: la consolidata collaborazione con noti designer francesi, tra cui Jean-Michel Wilmotte, e l’alta qualità dei prodotti offerti fanno sì che l’azienda consolidi in poco tempo la propria posizione nel panorama italiano e internazionale dell’illuminazione. Sul finire degli anni Novanta, l’azienda entra in contatto con il Centro Europeo di Design di Panasonic, VillaTosca Design, realizzando congiuntamente un importante e ambizioso progetto di interior design e illuminazione per il Royal Pines Hotel di Urawa in Giappone. Il progetto viene chiamato “Life River” e ancora oggi rappresenta l’altissimo know-how tecnico-produttivo dell’azienda, nonché la capacità di realizzare con grande flessibilità progetti “tailor-made”.
Da allora, innumerevoli sono le iniziative portate avanti dall’azienda a livello internazionale, come le sperimentazioni sulle sinestesie tra luce, colore e suono, l’utilizzo di sorgenti alternative come gli OLED e gli studi sull’interazione tra luce e metabolismo umano. LUMEN CENTER é stata inoltre sponsor dell’illuminazione della food court del Padiglione Giappone ad Expo 2015 e illumina le importanti opere di Leonardo Da Vinci, Tiziano, Raffaello, Bruegel e Botticelli presso la Veneranda Pinacoteca Ambrosiana di Milano.
Lighting design: SEAFLOWER 09
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.